Quantum Computing as a Service: come accedere alle risorse quantum messe a disposizione da CINECA

Dal primo marzo 2021 il CINECA renderà disponibili gratuitamente a tutte le università e ai centri di ricerca italiani ore di calcolo scelte tra le più avanzate e mature tecnologie di quantum computing attualmente presenti sul mercato.

In particolare, sarà possibile accedere a:

  • Risorse di quantum annealing, il cui utilizzo è possibile grazie ai recenti accordi di collaborazione tra CINECA e l’azienda leader nel settore D-WAVE, che attualmente vanta il possesso del più potente quantum annealer del mondo. Attraverso l’accordo, CINECA metterà a disposizione della comunità scientifica italiana ore calcolo sia sul nuovo calcolatore D-WAVE, Advantage, che monta una QPU di oltre 5000 qubits, sia sulle macchine ibride D-WAVE, moderni supercalcolatori che combinano la potenza dei quantum annealer con le risorse HPC, aumentando la potenza di calcolo delle macchine fino a poter permettere agli utenti di risolvere problemi di ottimizzazione combinatoria utilizzando un massimo di un milione di variabili binarie (equivalenti, quindi, ad un quantum annealer con un milione di qubits).
    L’accordo prevede un totale di 55 ore da distribuire mensilmente da qui alla fine dell’anno (circa 5 ore al mese). Ogni ora è intercambiabile con 20 ore di calcolo sui sistemi ibridi.
    Le risorse di quantum annealing saranno assegnate previa sottomissione di un progetto ISCRA-C. Sarà possibile richiedere queste risorse a partire dalla prima call ISCRA-C di marzo, la cui deadline è prevista per il 15 marzo 2021; successivamente sarà possibile rinnovare o aprire nuovi progetti per ogni call ISCRA-C, fino al termine delle ore a nostra disposizione.
Per maggiori informazioni su D-Wave

  • Risorse di quantum computing sulle macchine Pasqal. Start-up francese nata all’inizio del 2019, Pasqal è uno spin-off dell’Institut d’Optique (IOGS), che da anni si occupa di studiare problemi di fisica, in particolare many-body problems intrattabili con le attuali risorse HPC disponibili a livello mondiale. Il primo prototipo di computer quantistico con tecnologia neutral atom è nato nei laboratori di IOGS già nel 2011, grazie agli studi del professor Antoine Browaeys, del professor Thierry Lahaye e del loro team di esperti.
    In questa prima fase esplorativa CINECA darà la possibilità alle università e ai centri di ricerca italiani di testare uno o due progetti di elevata rilevanza scientifica ed interesse applicativo, scelti attraverso le richieste pervenute attraverso il portale ISCRA, con il supporto di Pasqal. Le domande dovranno pervenire entro il 15 marzo 2021.
Per maggiori informazioni su Pasqal

  • Risorse HPC per emulazione di ambienti di quantum computing: per emulare in maniera efficiente un computer quantistico, è necessario disporre di calcolatore molto potente e con molta RAM. Da questo punto di vista, CINECA ha a disposizione il supercomputer pubblico più potente d’Europa (fonte: https://www.top500.org/), Marconi100. Per questo, il team di quantum computing di CINECA ha realizzato un nuovo profilo, denominato profile/quantum, che permetterà a tutti gli utenti CINECA di utilizzare una serie di emulatori preinstallati da noi. Per sapere quali emulatori sono attualmente installati sui nostri sistemi e quali sono le loro perfomance, si rimanda ai seguenti allegati tecnici:
Report: emulatori Quantum su Marconi-100 (HTML Version)
Report: emulatori Quantum su Marconi-100 (PDF Version)

Per maggiori informazioni sulle modalità di accesso alle risorse di Quantum Computing si rimanda alla pagina del progetto ISCRA