5-7 Ottobre 2021

Grandi annunci da parte di D-WAVE durante la conferenza QUBITS 2021, iniziata oggi 5 Ottobre 2021 alle 16:30 (ora italiana).

La casa produttrice dei più famosi (nonché unici) quantum annealers al mondo ha infatti annunciato a sorpresa che intende iniziare a produrre computer quantistici di tipo “gate model“, ovvero in grado di implementare qualsiasi tipo di algoritmo quantistico.

Il progetto prevede una “completa sinergia tra il gate model e il quantum annealing“. La futuristica macchina si baserà su un nuovo tipo di qubit, comunque basati su tecnologia superconducting ma diversi dagli attuali Transmon qubits usati nell’industria del general purpose quantum computing.

Un passaggio della conferenza.

Alla inevitabile domanda “quando potremo usare questa nuova tecnologia?” non è stata data risposta certa, ma si son detti confidenti di poter osservare grossi passi in avanti nel corso degli anni.

Nel corso della stessa presentazione D-Wave ha anche annunciato un nuovo solver ibrido in grado di risolvere in modo molto efficiente i problemi di ottimizzazione combinatoria binaria che comprendono anche l’implementazione di constraints. Questo nuovo solver, disponibile sin da subito, si chiama CQM (constrained quadratic model solver).

Annunciata anche una nuova ottimizzazione hardware per Advantage: sensibilmente migliorata la connettività del grafo Pegasus (il nuovo Advantage può embeddare grafi completi fino a 177 nodi, contro i 117 del “vecchio” Advantage)

Nel 2022-2023, inoltre, verrà presentato un nuovo modello di annealer, con una QPU composta da più di 7000 qubits e un grado medio di connettività pari a 20.

Maggiori informazioni a questo link